Salesforce commerce cloud Business solution partner Salesforce commerce cloud

 

Softfobia Blog

Smart Contract: cosa sono, come funzionano e settori applicativi

Smart Contract: cosa sono, come funzionano e settori applicativi

L'aggettivo smart è uno dei più diffusi in ambito tecnologico e in genere precede nuovi prodotti e servizi in grado di migliorare la qualità della vita. Dai “classici” smartphone, alla domotica, all’automotive. Meno evidente, forse, il grande cambiamento che sta avvenendo sul tema dei contratti.

Stiamo parlando degli Smart Contracts, software basati sulla Blockchain. Si tratta di un sistema peer-to-peer che non centralizza i dati ma li distribuisce tra tutti gli utenti presenti nella Rete, per proteggere gli stessi e salvaguardare la sicurezza delle persone. Una rivoluzione prossima, che semplificherà le pratiche burocratiche, farà rispettare la validità dei contratti stipulati e tutelerà maggiormente gli interessi delle parti coinvolte. Sviluppata dagli inventori della valuta Bitcoin, la Blockchain è immune a qualsiasi tipo di attacco o tentativo di manomissione.


Come funziona lo Smart Contract

Ad oggi lo Smart Contract è basato su un codice che contiene sia le clausole concordate sia le condizioni operative necessarie per il funzionamento di un prodotto o servizio. In sostanza l’oggetto del contratto “entra in funzione” quando le situazioni reali corrispondono alle clausole e alle condizioni predefinite.

L’aspetto innovativo è ovviamente la totale assenza di un intervento umano, dei classici intermediari come avvocati o notai. Per questo lo Smart Contract deve essere basato su dati estremamente precisi. Deve essere in grado di “decifrare” tutte le circostanze, le condizioni e le situazioni possibili. La sua qualità è fondamentale.


Settori applicativi dello Smart Contract

Per comprendere appieno il grande cambiamento introdotto dagli Smart Contract, è importante conoscere i settori potenzialmente coinvolti.

e-Commerce e il caso e-Bay - Innanzitutto è bene precisare che gli Smart Contract sono già ampiamente utilizzati. Un primo esempio è quello che riguarda e-Bay: il sistema di compravendite e aste della piattaforma è gestito tramite procedure automatizzate, senza che le parti entrino in contatto diretto. Le procedure eseguono le clausole del contratto (sottoscritto in fase di iscrizione) e fanno in modo che le stesse vengano rispettate da acquirente e venditore. 

Assicurazioni – Un secondo esempio riguarda il settore assicurativo per autoveicoli. Nell’era della Internet of Things le automobili sono sempre più intelligenti e sempre più in grado di fornire dati sul comportamento del conducente. Specifiche informazioni possono essere utilizzate per la creazione di clausole capaci di incidere sul costo della polizza. Le manovre azzardate o il superamento costante dei limiti di velocità, ad esempio, possono essere interpretate come condizioni di maggior pericolo e portare ad un cambiamento contrattuale rispetto alle condizioni originali.

Accesso a servizi online - Il terzo esempio riguarda i diritti d’autore e l’accesso ai servizi multimediali online. La possibilità di ascoltare musica, scaricare un libro o guardare un film è vincolata al servizio acquistato e alle condizioni contrattuali stabilite in fase di iscrizione ad una piattaforma. Il tutto senza intervento umano. 

Questi sono solo alcuni casi, ma gli ambiti di applicazione degli Smart Contracts sono in continua espansione. Riguarderanno ad esempio l’acquisto di automobili e di abitazioni, la stipula di contratti tra enti statali o privati, la sottoscrizione di un mutuo o di un servizio.   


I vantaggi

Come abbiamo visto, i settori d'utilizzo sono i più diversi e attualmente sono tante le aziende e gli enti finanziari che stanno sperimentando gli Smart Contracts. Principalmente per quattro motivi essenziali:

  1. Indipendenza – La transazione non necessita di intermediari come avvocati o notai.
  2. Risparmio – Proprio perché annullano la necessità di intermediari, gli Smart Contract permettono di risparmiare denaro.
  3. Sicurezza – I documenti sono criptati, immuni a qualsiasi tipo di attacco e duplicati molte volte.
  4. Precisione – Gli Smart Contract fanno risparmiare tempo, denaro ed evitano gli errori.

Come sviluppare Smart Contracts

Principalmente con Ethereum, la piattaforma blockchain più avanzata per l’elaborazione degli Smart Contract. Pubblica contratti intelligenti, secondo un linguaggio di programmazione che inibisce qualsiasi tentativo di frode o interferenza.

L’Ether – l’unità di misura virtuale della moneta – funge sia da criptovaluta che da generatore di potenza: i contratti intelligenti, per funzionare, devono necessariamente pagare l’uso della potenza di calcolo della rete attraverso la moneta virtuale.

Ethereum può avere una logica complicata e di difficile utilizzazione per i non esperti: soltanto chi ha una conoscenza profonda della programmazione e della piattaforma può gestire questo tipo di tecnologia.

Hai bisogno di maggiori informazioni? Contatta Softfobia per una consulenza sugli Smart Contracts

Software
SOFTFOBIA S.r.l. a socio unico
Tutti i diritti riservati // Sede Legale: Via Goito, 4 09123 - CAGLIARI // P.Iva/Cod. Fiscale 02580000921

 
Privacy Policy Cookie Policy

Contatti

Cagliari - Via San Tommaso D’Aquino, 18/A
Tel. +39 070 2087115 - Fax +39 070 504788
Milano - Piazzale Biancamano, 8
Tel. +39 02 62033105 - Fax +39 02 62034000